Sapere è potere – Potere è non far sapere (corsivo di Petruska)

postato in: Senza categoria | 0

assangeJ. Assange ha svolto un formidabile servizio a tutti coloro che nel mondo hanno cari i valori di libertà e democrazia e di  conseguenza hanno il diritto di conoscere ciò che combinano i loro rappresentanti eletti.

Esattamente per questo motivo Assange è diventato un pericoloso criminale delle società “libere e democratiche”.

Il principio fondante di un governo è il potere. Il Potere (quello dispotico-criminale) conserva la sua forza rimanendo nell’oscurità. Esposto alla luce inizia e evaporare.

Assange ha commesso il grave di crimine di aver esposto il Potere alla luce, il che potrebbe portare all’evaporazione il Potere se la popolazione si rendesse conto dell’opportunità di diventare cittadini liberi in una società libera invece che soggetti di un Padrone che agisce in segreto.

I governanti  non hanno nulla che li possa supportare, al di fuori dell’opinione, e di conseguenza è sulla pura opinione che i governanti edificano il loro potere.

Per questo motivo i Padroni, i governanti hanno sviluppato l’enorme struttura delle relazioni pubbliche, un ente di propaganda.

Lo scopo principale della segretazione dei documenti è controllare le popolazioni e agire in segreto in modo che le masse rimangano al proprio posto, lontane dalle leve del potere.

 Il crimine di Assange è aver violato i principali fondamenti del Potere lobbystico-imprenditoriale.

 In realtà il Potere appartiene al popolo.

Petruska

P.S.  La Commissione Europea vieta le verbalizzazioni delle riunioni.

 

 Seconda uscita in questo blog del mio amico Petruska (Pierino)